Perchè non migliori?

Alimentazione e allenamento: cosa non fare!

A quanti di voi sarà capitato, prima o dopo, un periodo in cui sembra di non migliorare sotto nessun aspetto, sia dal punto di vista della prestazione, che da quello estetico?

Momenti più o meno lunghi in cui il corpo sembra non progredire, il senso di stanchezza e fiacchezza ci accompagna durante tutta la giornata, e , aimè anche in allenamento.

Analizziamo insieme quali potrebbero essere alcuni fattori che influenzano, anzi, determinano, questi periodi.

  • Ipoalimentazione
  • Recupero insufficiente / inefficiente
  • infiammazione globale
  • Carenze vitaminiche e mineraliche
  • Scarsa idratazione

Affronteremo una ad uno i vari ,punti, e vi fornirò delle soluzioni per evitare di incorrere in questi possibili errori.

  • IPOALIMENTAZIONE:

diete troppo rigide, protratte per periodi di tempo troppo lunghi, tendono inesorabilmente ad apportare poca energia al nostro corpo.   Questo viene amplificato nel caso di diete “fai da te” troppo spesso sbilanciate e incontrollate.

Se ricercate il dimagrimento, chiaramente dovrà esserci una diminuzione calorica (ipocalorica) ma non dovrà essere né DRASTICA, né troppo lunga.

La sostenibilità, mentale e fisica, di una dieta è quella che porta ai risultati.

Cosa fare: bilanciate la vostra alimentazione, con il corretto apporto di nutrienti, evitando carenze e scompensi.

  • RECUPERO INSUFFICIENTE / INEFFICIENTE:

le fasi del miglioramento corporeo sono 3: allenamento, alimentazione e recupero.

Nessuna delle 3 è meno importante di un altra.

Se vi allenate troppo, se non vi riposate, o peggio ancora, vi riposate poco e male, incorrete nel rischio di sovrallenamento. Esso ,oltre a bloccare ogni possibile miglioramento, apre le porte a possibili infortuni.

Cosa fare: date i giusti tempi di recupero tra le sessioni di allenamento,cercate di riposare a sufficienza la notte ed alimentatevi in funzione dei vostri obbiettivi.

Se questo non bastasse, in fondo all’articolo troverete qualche opzione di integratori che reputo validi alleati nel recupero muscolare.

  • INFIAMMAZIONE ORGANICA:

se il nostro organismo è infiammato, ci manderà segnali inesorabili di affaticamento e difficoltà nel recupero, oltre che dolori articolari ed eventuale ritenzione idrica.

Questo stato di infiammazione globale  può essere facilitato anche da cause alimentari:  alimenti troppo processati, conservati ,insaccati e stagionati, e carenze di alimenti freschi e di stagione (frutta e verdura fresche)  contribuiscono a rendere il nostro organismo costantemente infiammato.

Cosa fare: prediligete alimenti freschi e soprattutto non processati.

Valutare eventuale integrazione con Omega 3/6 (hanno ottima valenza antinfiammatoria globale e “protettiva”)

  • CARENZE VITAMINICHE E MINERALICHE:

Questo punto è direttamente collegato al precedente.  Carenza di alimenti freschi e ricchi di micronutrienti, si riflettono direttamente su scompensi  riguardanti vitamine e minerali (potassio, magnesio, vitamine,..)

Cosa fare: consumate almeno 2 porzioni di verdura al giorno, ed almeno 1 o 2 di frutta, fresche e possibilmente di stagione. In alternativa valutate eventuale integrazione di elettroliti e vitamine.

  • SCARSA  IDRATAZIONE:

l’acqua, un fattore tanto sottovalutato quanto fondamentale!

Considerando che i muscoli sono formati fino all’80% da acqua, la sua eventuale carenza li rende atonici, deboli, passibili di crampi ed infortuni.

Inoltre una disidratazione influisce sul corretto funzionamento di diversi organi interni (reni in primis), imponendogli un surplus di lavoro.

Per questi motivi non scenderei mai sotto i 2 L di acqua al giorno (minimo indispensabile).

Cosa fare: BEVETE! Tenetevi sempre a portata di mano una bottiglietta d’ acqua.

INTEGRAZIONE PER IL RECUPERO:

  • OMEGA 3:  ULTRA CONCENTRATED OMEGA 3 , ricco di Omega 3( Epa e DHA in primis) permette appunto una riduzione dell’infiammazione globale,  apportando il giusto quantitativo di Acidi Grassi Essenziali e Semiessenziali, inoltre la presenza di antiossidanti ne aumenta l’utilità da un punto di vista salutistico.
  • BALANCED RECOVERY: migliora il recupero post allenamento, con una miscela ricca di Amminoacidi, Carboidrati non zuccherini , vitamine ed elettroliti